The Hypemaster: Adidas, Yeezy e Kanye West

Negli anni '70, quando la Nike ancora non esisteva, Adidas decise di entrare nel mercato Americano tramite la collaborazione con Stan Smith. Ma, nonostante gli sforzi la Nike predominerà nel mercato di riferimento.

 

Il 2014 è stato, per Adidas, non solo l’anno dei rilanci (pensiamo alla Stan Smith, ZX Flux e Superstar), ma anche quello dei riscatti.

L’azienda ha dato infatti inizio ad una collaborazione particolarmente significativa: quella con Kanye West, famoso rapper americano, nonchè reduce di un successo planetario con Nike e le sue "Air Yeezy".

 

Nasce così la divisione "Yeezy X Adidas", il cui nome non fa solo riferimento al modello sneakers, bensì a tutta la linea promossa dal musicista.

Il primo modello che West crea è la Yeezy Boost 750, una variante più fine della Air Yeezy I e II.

Il modello presenta un taglio alto, con la cerniera laterale, lo strappo prima del collo del piede e la tomaia in camoscio con la suola Boost.

Successivamente l’azienda lancia 2 nuove versioni:

La 950 Boot, che riprende la linea di uno scarpone da sport esterni, tracking, idonea per la neve e la 350 Boost in una seconda versione, la Yeezy Boost V2, collo basso ed estrema leggerezza, un entrata slip-on che grazie all’utilizzo di materiali molto sofisticati e tecnici e la suola Boost la rendono ancora più popolare e desiderata.

 

Sorge spontaneo chiedersi quanto la Yeezy Boost e, quindi, la collaborazione tra Adidas e Kanye West, abbiano contribuito ad espandere la popolarità di Adidas.

 

Le visioni tra appassionati ed esperti risultano contrapposte.

Da un lato, appassionati e collezionisti attribuiscono un ruolo determinante alla Yeezy, soprattutto nella crescita dell’azienda Adidas in Nord America; mentre dall’altro lato gli esperti, come l'analista Matt Powell, considerano l’iniziativa un inutile investimento di denaro.

Noi, imparziali ed oggettivi, possiamo però con certezza affermare che questa collaborazione ha di certo un vincitore il cui nome è Kanye West, che ha, infatti, da poco rinnovato la collaborazione, godendo di un generoso assegno di circa $10 milioni di dollari.

Con il rinnovo dell’accordo Adidas si è impegnato a fornire un team esclusivo per Kanye West, testando anche un nuovo obiettivo: quello di invadere altri mercati come quello del basketball del calcio e del football americano.

 

Questo aneddoto insegna una cosa importante: la volontà aiuta gli audaci e Adidas ha giocato molto bene questa battaglia, uscendone vincitrice grazie alla proprio abilità di mettersi completamente in gioco!

 

Scritto da:

Valentino Addevico